Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

La Deresponsabilizzazione Collettiva

Logo Sicentific American

Stamattina ho letto con interesse l’articolo sul blog della prestigiosa rivista Scientific American segnalatomi dal collega ed amico Massimo Alessii a proposito della sentenza di condanna inflitta ai componenti della Commissione Grandi Rischi.

Una condanna che riecheggia in tutto il mondo che ha destato stupore e meraviglia sopratutto tra esponenti della comunità scientifica.

La condanna ha provocato le dimissioni del presidente della commissione grandi rischi – insomma un vero e proprio “terremoto”.

Un brusio di fondo, un’allarme che non serve a nulla perché qui non è salito sul banco degli imputati la scienza, bensì la comunicazione, così come ha messo a fuoco l’articolo di David Ropeik.

Non voglio tornare sugli episodi di quei giorni e gli ultimi istanti di quella vita alle 13:30 del 6 aprile 2009 perché sarebbe un inutile racconto che poco ha a che fare con la discussione o con quello che voglio dire. Qui il punto che l’articolo ha messo a fuoco è il mancato supporto che i membri di quella commissione avrebbero dovuto dare alla popolazione, in cerca di una guida, consigli e direttive – niente più.

Chi ha letto con attenzione tra le righe delle dichiarazioni di quei giorni ha capito, chi ha un anziano in casa sa come facevano gli antichi. si scappava fuori e ci si rimaneva per ore.

Eppure una voce di un esperto si era alzata nei giorni dello sciame sismico ma fu brutalmente azzittito: bisognava rassicurare tutti.

La Deresponsabilizzazione Collettiva

Denuncia questo problema lo psicologo Barry Schwartz in questi due video (purtroppo in inglese)

e poi questo …

Forse il secondo è ancora più interessante del primo – s’intitola “Our Loss of Wisdom” ovvero la perdita della saggezza.

Il Ruolo del Pubblico

La condanna esemplare della commissione non servirà a nulla se ad essa non seguono altri fatti concreti a partire dalle Istituzioni che devono dare il buon esempio di leadership nelle situazioni difficili ed incerte – come quella attuale.

Abbiamo bisogni di Leadership

Parlare alla gente e dire le cose come stanno ed agire di conseguenza – costi quel che costi. Per troppi anni abbiamo vissuto in una specie di bolla mediatica in cui tutto era possibile e tutto era permesso, dove non c’era posto per la concretezza, il coraggio di affrontare le difficoltà.

A L’Aquila tutto questo è finito alle 3:32 del 6 Aprile 2009 – per il resto del paese la fine della ricreazione è venuta nei mesi scorsi.

Aggiornamento: C’è anche questo pezzo interessante che merita risposta – devo farlo entro oggi spero …