Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Ma tu come lo usi del.icio.us ?? Sai cos’è un tag bundle ??

del.icio.us - suggerimenti su come utilizzarlo al meglio

Spesso trovo tra i post dei miei feed collezioni di link che vengono compilati per essere inviati a del.icio.us , il più amato dei segnalibro online. Secondo me molti non lo utilizzano in maniera ottimale La mia esperienza è molto positiva con del.icio.us si trovano link assai utili che rispondono esattamente alle esigenze del momento. La creazione di una rete di conoscenze che mettono a disposizione i propri segnalibro ha l’utilità immediata di avere a disposizione una collezione di link selezionati, ed al tempo stesso favorisce il contatto con altri interessati agli stessi argomenti.

Il networking è la linfa di ogni business, in particolare quando si vive online … Il problema che ho rilevato in diverse occasioni è la fruibilità dei del.icio.us. Quando dico fruibilità intendo la possibilità di poter consultare i link a meno di sfogliarli uno ad uno poiché spesso i tag non sono organizzati e si presentano come un elenco lungo e sterminato di parole come questo: elenco di tag presi dal profilo di un utente del.icio.us che non sono organizzati in tag bundles Una parola presa a se stante e fuori da ogni contesto è difficilmente collocabile concettualmente con la conseguenza che una piccolissima percentuale di utenti (per non dire nessuno considerando la fretta che tutti hanno) sono disposti a leggersi centinaia di parole per cercare di individuare una serie di link che possono interessare. In questo modo il del.icio.us diventa utile solo se qualcuno, facendo una ricerca, intercetta un tuo link, lo trova interessante, e decide di andare a curiosare sul tuo profilo per sapere chi sono e di cosa mi occupo. Lo staff di del.icio.us questo lo ha pensato/capito ed ha messo a disposizione di noi utenti una funzione chiamata tag bundles. Con la funzione di tag bundles puoi organizzare i tuoi tag per argomento o tema, dando in questo modo l’opportunità all’utente di poter capire meglio di cosa ti interessi ed invogliarlo a sfogliare i link che hai da proporre. come impostare i tag bundle per i tuoi tags Una volta fatto l’accesso al tuo profilo del.icio.us devi cliccare su settings per arrivare al menu di impostazione delle tue preferenze. Trovi il link alla funzione bundle tags. Se ci clicchi sopra ti porta ad una pagina nuova all’interno del tuo profilo dove puoi creare i tuoi bundle che sono una specie di cartella entro la quale vengono messi i tag. Un tag può appartenere a più bundle. Questa attività di organizzazione è abbastanza laboriosa la prima volta che la fai ma offre all’utente che apre il tuo profilo un identikit dei tuoi link facile da consultare – ecco come appare il mio del.icio.us:

esempio di del.icio.us bundle I tag sono raggruppati funzionalmente ed organizzati per argomento: in questo modo capisci subito quali sono gli argomenti che tratto con un colpo d’occhio ed in pochi secondi. Per vedere i tag associati ad un bundle basta cliccarci sopra che si apre – semplice ed efficace. esempio di del.icio.us bundle aperto dove sono in mostra i tag associati

In questo modo trasformi la collezione disordinata di link in una risorsa a cui si può fare riferimento ed attivare l’iscrizione ad un tuo del.icio.us feed.

4 Replies

  1. Anche io uso delicious, ed ho provato la funzione bundle dei tag. Ripensando a tale funzione, visto che sto sviluppando anche io un social bookmarking, mi chiedevo se non fosse più comodo poter raggruppare i link piuttosto che i tag. Per intenderci usare le care vecchie cartelle per organizzare i nostri bookmark.
    Che ne pensi?

  2. Ciao Marco,
    la tua idea non è per niente male – la aggiungerei alla taxonomy esistente dei tag come ulteriore strumento di ricerca e navigazione tra i segnalibro. Avere un altro strumento a disposizione per personalizzare il modo di organizzare e ricercare i segnalibro migliora la qualità dell’esperienza dell’utente (a mio avviso).

    Penso che lo strumento principe per trovare quello che ti serve quando ti serve resta sempre il motore di ricerca dei segnalibro, che a sua volta si appoggia ai titoli e le descrizioni che ognuno di noi dovrebbe immettere quando facciamo il censimento di un sito … il problema è che andiamo sempre di fretta e la caratterizzazione di un link è vista come perdita di tempo, ma poi in fase di ricerca ci possono essere difficoltà nel trovare quello che si cerca. 🙂