Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Ancora informazioni sui link run of site

i link run of site

E’ da un po di tempo che nei forum che si legge di siti spariti dalle SERP dei motori di ricerca: siti che si spostano dalla prima alla terza pagina, altri che spariscono del tutto per giorni interi per poi comparire di nuovo all’improvviso … insomma una situazione di caos che preoccupa tutti quelli coinvolti.

Recentemente un mio Cliente mi ha telefonato un pomeriggio per segnalarmi che il suo sito aveva perso molte posizioni in Google: avevo fatto delle attiivtà su quel sito da poco e non avevo riscontrato nulla di strano – in effetti, aprendo un browser al volo, appariva evidente e vistoso il calo di posizionamento che non poteva essere attribuito ai data center, browser ecc ecc. – era qualcosa di più serio.

Un esame di altri siti conferma che non era in atto una modifica di algoritmo, quindi doveva essere qualcosa attribuibile solamente a quel sito … ma cosa ??

Era tutto in regola, io sono un white hat al 101% quindi non poteva esserci qualcosa che penalizzasse il sito … o no ?

Giulio Andreotti ha detto che a pensare male si fa peccato ma non ci si sbaglia e questo detto faceva proprio al caso mio.

Il sito ha attivo il confessionale di Google (Webmaster Tools) per cui sono entrato a parlare con lei (=Google) per sentire se avesse da dirmi qualcosa, ma non ho trovato messaggi. Altra stranezza era il PR del sito che, pur avendo perso posizionamento, era rimasto intatto con un bel 5 in bella mostra sulla Home Page.

Avevo un sospetto e sono andato a verificare il numero di link esterni e lì ho trovato il problema: un aumento di circa 8 volte il numero di link dall’ultimo controllo (al massimo due settimane)

Non era certo farina del mio sacco quella lì e nel giro di pochi minuti ho trovato la provenienza di quella moltutudine di link esterni che in poco tempo si erano concentrati tutti sulle home page, tutti con lo stesso anchor text, e provenienti da quello che mi è sembrato essere una mini net, ovvero una serie di siti web facenti capo tutti allo stesso webmaster.

Contattato il Cliente ed avvisato della gravità della cosa abbiamo ricostruito la dinamica degli eventi – e qui la storia si fa interessante …

Visto il sito il Cliente lo ha riconosciuto e mi ha detto che aveva avuto UN LINK e SOLO DALLA HOME PAGE. Ha telefonato al proprietario per chiedere la rimozione dei link ed una spiegazione sull’accaduto.

La spiegazione fa riflettere.

Il tizio è caduto dalle nuvole. In poche parole hanno deciso di creare nuovi siti ed ha utilizzato un unico template per crearli in fretta, ovviamente tutti (quasi) uguali tra di loro, tutti con lo stesso footer, tutti con il ink al sito del mio Cliente che in pochi giorni si è trovato con decine di migliaia di link entranti sulla home page …

Tolto il link dal template, nel giro di 4 giorni il link count è tornato ai valori normali e così il posizionamento del sito … e vissero tutti felici e contenti … o no ?

Beh non credo.

E’ vero che il problema è stato individuato e risolto in tempi relativamente brevi, con il ripristino della situazione pre penalizzazione ma ci sono delle considerazioni da fare:

  • C’è ancora molta gente in giro che non sa cosa sta facendo e può combinare guai senza nemmeno rendersi conto dell’accaduto (devo cominciare a registrare le telefonate – potrei scoprire un altro Mario Magnotta)
  • Pur trattandosi di incidente di percorso (ed un po di sfiga) nessuno crederebbe ad una storia come quella che ho raccontata (che è assolutamente vera) – la reazione è quella della serie " si ,si , … abbiamo capito c’hai provato e t’abbiamo fatto tana amico quindi non t’enventà niente" – ed onestamente io stesso avrei la stessa reazione
  • Incidenti di percorso come questi lasciano il segno sulla fedina penale del sito
  • Chi no ha che fare (o non ha voglia di lavorare) pensa a male, in particolare come danneggiare la concorrenza – penso a reti di siti SPAM che su commissione possono attivare link run of site per buttare giù siti (Google Bowling … )

Allora mi domando e ti domando: in questi casi in cui è evidente la possibilità di poter manipolare il linking ad evidente discapito di un sito, non sarebbe meglio ignorare queste tipologie di link ? Sbaglio a fare questa considerazione ?

Sappiamo che i motori di ricerca possono capire i link in funzione del layout della pagina web.

Fatti sentire con la tua opinione.

6 Replies

  1. Ciao, visto che sei un esperto ti vorrei chiedere come mai da circa venti giorni le visite che arrivano mi da google sono passate da 160 a 10. Premetto che mi avevano disattivato l’account adsense per click fraudolenti non causati da me e me lo hanno riattivato in questi giorni. Ma il calo è cominciato qualche giorno prima e con lo stesso Page Rank. Come messaggio di google nella sezione webmaster ho solo che hanno ricevuto una richiesta di reinserimento nell’indice che io non ricordo di aver fatto. Da cosa può dipendere questo calo? Grazie ciao e buon lavoro
    Luca

  2. Ciao Luca,
    sono situazioni complicate da analizzare, poiché molti possono essere i fattori che possono contribuire alla modifica del posizionamento nei motori di ricerca.

    Quello che posso consigliarti senza aver visto sito o conoscerne la storia è una analisi della storia recente sui link entranti (vedo che tu hai già letto questo post sul linking run of site quindi sei aggiornato su questa tipologia di problemi) – sii sicuro di non aver infranto nessuna regola di Google per quanto concerne le pagine del sito, e poi … guardati in giro a livello della concorrenza – chi è salito mentre tu sei sceso nel posizionamento ? Che cosa hanno fatto loro per acquisire il posizionamento che prima avevi tu ?

    In bocca al lupo !

  3. Fosse facile…
    Spero solo che il tutto non sia dovuto al discorso del blocco dell’account… Potrebbe essere?
    Grazie
    Luca

  4. Non sono molto pratico di click fraudolenti e possibili penalizzazioni, i due circuiti (posizionamento organico e paid search) sono indipendenti tra di loro … se ci fosse una correlazione diretta allora dovresti vedere tutto tornare al suo posto da subito (cioè da quando ti hanno tolto la penalizzazione) – se permangono i sintomi allora non è dovuto a questo ma devi guardare in altre direzioni secondo me