Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

I tormentoni sui motori di ricerca non finiscono mai …

Sparirà il valore del Page Rank dalle nostre pagine web ?

Chiuso il capitolo risultati supplementari si apre in tutta fretta un nuovo fronte: Quello del Page rank.

Eh si sembra proprio che non si posso stare tranquilli – non bastavano gli incendi dolosi ad infuocare l’estate, ci vuole una (in)sana discussione sul valore del Page Rank e l’opportunità di averlo tra noi come strumento di monitoraggio della salute del nostro sito.

Vedo che si fa strada la discussione tra i feed che seguo – ecco un post dell’8 agosto, ma non è il primo; ne ho sentito parlare sul Daily Searchcast

Il ragionamento è questo:

Google, ci hai tolto la possibilità di vedere se le nostre pagine sono segregate nell’indice supplementare (che in teoria non dovrebbe esistere più così come era stato concepito in origine) adesso facci vedere (almeno) il PR – quello vero.

E qui si apre la discussione …

  • Avere disponibile il PR vero dalla toolbar ?
  • Avere il PR – quello vero – disponibile da Webmaster Central (aumentando il livello di intimità tra big G ed i Webmaster …) ?
  • Abolire il PR che tanto ha una funzione di cosmesi ?

Io sono per la situazione così com’è oggi.

Il mio ragionamento (forse troppo white hat ) è questo: il PR così come lo conosciamo oggi è un indicatore di massima sullo stato di salute di una pagina.

La barra PR in grigetto per troppo tempo è un campanello d’allarme, così come visitare una pagina che abbia un bel PR 6 (ammesso che non sia falso) è un bel biglietto da visita.

Tanto parliamoci chiaro, noi siamomanipulative scum per i motori di ricerca – così si dice da più parti, quindi perché dovrebbe condiviere proprio con noi – disonesti manipolatori – informazioni così importanti e di rilievo ?