Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Link building ed il business delle directory

Immagina di un uragano che rappresenta la bufera che si sta abbattendo su directory che offrono link a pagamento

Tanto tuonò che piovve, tanto se ne è parlato che le prime directory "colpevoli" di vendere link sono state colpite.

Google passa dalle parole ai fatti e sterilizza diverse directory che hanno venduto link. Un elenco delle directory colpite lo trovi qui mentre qui trovi il primo post che segnala la penalizzazione.

Vediamo cos’è successo.

Negli anni, all’aumentare della necessità di reperire links per acquisire visibilità nei motori di ricerca, si è sviluppato il business della compravendita dei link da siti web con alto valore di PR.

Il business si è poi sviluppato nella costruzione di web directory, la cui popolarità è stata costruita utilizzando link a pagamento – quindi artificiosa per definizione.

A prima vista queste directory non sembrano avere problemi (almeno fino a poco fa …) hanno tutte una bella barra verde (quella del PR) MA sono state letteralmente private della loro reputazione ed autorevolezza – non si posizionano nemmeno per il loro nome a dominio, quindi del tutto neutre ed i loro link non apportano alcun valore.

Si conclude un altro meta-business del web, chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato – non scordiamoci del passato

Molti si pongono la domanda sul futuro delle directory:

  • Serve ancora registrarsi nelle directory a pagamento ?
  • Le registrazioni in directory è utile ai fini del posizionamento organico, in particolare su Google ?

 In generale la risposta è SI – conviene.

Link da directory sono senza dubbio utili e servono a costruire la reputazione del tuo sito. Un link da YAHOO! è un segno distintivo che caratterizza il tuo business online.

La forza di una directory sta nel fatto che, oltre a darti un buon link, è capace di iniviarti del traffico utile e di qualità.

Ci sono molto siti che sono capaci di fare questo. Ecco alcune regole per aiutarti nell’identificare buone directory dove registrare il tuo sito:

  1. Verifica subito che non ci siano delle penalizzazioni – fai una ricerca per il nome del sito (pippo.com) con una frase presa dalla home page e vedi se Google ti restituisce la pagina nelle SERP – se non c’è qualcosa non va …
  2. Verifica che i link che ti sono offerti siano link statici, HTML puri, niente javascript:
    <a href="JavaScript:void(0)" onclick="window.open(‘http://www.pippo.com/’)" onmouseover="status=’http://www.pippo.com/’; return true;" onmouseout="status=defaultStatus; return true;"">Pippo.com</a>
    o REDIRECT
    <a href="http://www.pippo.com/redir.php? r=http://www.pippo.com/">Pippo.com</a>
  3. Verifica che non ci sia l’attributo NOFOLLOW nei link (rel="nofollow") nel link che ne evita l’indicizzazione
  4. Verifica che a livello di pagina non sia presente il META TAG
    <meta name="robots" content="noindex,nofollow">
    che impedisce l’indicizzazione dell’intera pagina web
  5. Verifica se la pagina dove vuoi che venga inserito il tuo link sia presente nei motori di ricerca utilizzando il comando site: 
  6. Se la pagina è presente nei motori di ricerca verifica la data dell’ultimo aggiornamento, la copia cache della pagina che è un ottimo indicatore del livello di attenzione per quel sito, in particolare per quella pagina: se la copia cache ha più di 3 mesi probabilmente non è un sito molto popolare, quindi non è molto visitato, quindi un link da quella pagina non porterà molto traffico e non può darci la spinta che vorremmo con un link
  7. Fai attenzione alla presenza di link run-of-site cioè se sono presenti sistematicamente in tutte le pagine, spesso nel piedi pagina o menu di navigazione, link agli stessi siti
  8. Verifica la quantità e la qualità di advertising che è presente, sopratutto se ci sono siti che riguardano il gioco o prodotti farmaceutici
  9. Verifica la presenza di aste per i link nelle pagine, o offerte di link multipli (a pagamento)
  10. Leggi con attenzione le TOS (Terms of Service)  offerte dalla directory: se accettano tutti basta che pagano non aspettarti un livello qualitativo eccellente
  11. Fai una breve ricerca per capire la provenienza dei link che conferiscono autorevolezza e reputazione alla directory: dimmi con chi vai e ti dirò chi sei
  12. Ed infine se richiedono obbligatoriamente un link reciproco  quasi sicuramente vuol dire che non ha sufficiente forza (quindi reputazione ed autorevolezza) per affermarsi senza l’aiuto di tutti quelli che si registrano …

Ulteriori approfondimenti: