Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Conviene Acquistare un nome a dominio usato ? Non sempre …

Tutti i progetti web iniziano con la ricerca di un nome a dominio tramite un WHOIS per scoprire se il nome prescelto, dopo ore di tormento intellettuale, è libero oppure se qualcun’altro ha fatto la registrazione del dominio ed il quel caso l’unica cosa che possiamo fare è sperare che sia in vendita ad un prezzo accettabile.

Se la domanda e l’offerta s’incontrano si fa il business, tu hai avuto il nome che tanto desideri e tutti vissero felici e contenti … forse …

Ti racconto la storia del mio soprannome – Sasà. Ebbe origine ai primi anni delle superiori – son quelle cose che succedono tra ragazzi e che poi ci restano appiccicate e non ce ne liberiamo più. Infatti in città molti della mia generazione mi conoscono come Sasà.

Ora il caso ha voluto che sempre in quegli anni circolasse altro personaggio con lo stesso nomignolo dalla reputazione a dir poco … pessima: a volte la confusione tra personaggi portava a fraintendimenti imbarazzanti e confusione.

Può succedere la stessa cosa nei motori di ricerca.

Ecco gli elementi a cui fare attenzione per l’acquisto di domini:

  1. l’Età dei nome a dominio

    I domini sono come le piante, si spostano facilmente quando sono piccole, dopo diventa impossibile, non si spostano ma si devono tagliare – sono anche come i figli influenzabili e da educare da giovanissimi. Tanto più il dominio che vuoi acquistare è anziano tanto più impegno (tempo + denaro) dovrai spendere per riconvertirlo e metterlo al tuo servizio

  2. La Reputazione del dominio

    Va controllata analizzando il profilo di linking esterno. per fare un esempio considera il caso in cui ti interessa comprare un nome a dominio per un portale software già in uso per la vendita di fiori online o peggio per la promozione del gioco online, porno, farmaci … ammettiamo che non è stato bannato dai motori di ricerca, resto il problema del profilo di linking (=i link entranti) ti perseguiterà

Cancellare i contenuti vecchi e ricominciare daccapo …

Purtroppo non è così facile – quei link, pur essendo tutti “morti” continueranno a conferire autorevolezza e reputazione nonostante tutto, nonostante i nuovi contenuti. Questo problema sarà tanto più sentito quanto più è importante il profilo di linking esterno (quantità e qualità di quei link)

Webmaster tools non sempre è di aiuto …

Non credere che un colpo di spugna sulla lavagna di Webmaster Tools farà la differenza – non è così. Una cosa che puoi fare per accelerare il processo di cancellazione della memoria storica è l’uso dei 410 al posto dei 404. Con il 410 il segnale è quello di “cancellato per sempre” e scoraggia l’attività di spidering: quando spariscono le pagine e restano i link gli spiders tendono a tornare nella speranza di poter trovare la pagina in un futuro non lontano.

Potrebbe convenire un dominio nuovo

Questi elementi non sono da sottovalutare e potrebbero avere un impatto significativo in tutta la tua strategia di web marketing … insomma potrebbe rivelarsi una situazione ingarbugliata e di non facile soluzione con un costo molto elevato

La vecchia teoria IBM

201005021417.jpg

Sembra ancora molto attuale la cosiddetta Bow Tie Theory – un set definito e consolidato di risultati, frutto di una storia che il web non dimentica – nel bene e nel male.

Sempre a proposito di Nomi a Dominio proprio ieri il Corriere della Sera ha scritto:

<< Ultimi domini si Internet, si rischia il mercato nero >>

2 Replies

  1. dnpro

    Non sono molto d’accordo sul fatto che un dominio “nuovo” possa essere meglio di uno pre-registrato. Certo bisogna fare attenzione sulla storia passata di quel dominio ma alle volte non essendoci varie alternative libere, si e’ costretti a comprare domini gia’ registrati da altri.

    1. Si ma infatti era quello il senso del post …