Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

I nuovi Domini .EU – Monta il malumore contro l’EURid

EURid - TLD .EU

Il 7 Aprile u.s. si è aperto ufficialmente il mercato dei nomi a dominio .eu. Da quella data è possibile registrare nomi a dominio con questa nuova estensione che desta molto interesse dai primi dati che punto informatico ha pubblicato oggi. L’Italia ha registrato o prenotato circa 25.000 nomi a dominio su un totale di 700.000.

Se da un lato la Commissione Europea mostra tutto il suo apprezzamento ed entusiasmo per l’avvenimento, dall’altro serpeggia malcontento tra gli utenti finali che lamentano disservizi nella registrazione, e gli operatori che denunciano una gestione allegra e procedure poco serie che hanno permesso la registrazione di migliaia di registrar fasulli, controllati da una unica azienda o gruppo, il cui unico fine è quello di fare cybersquatting.

La denuncia meticolosa e puntuale si leva con forza dal Blog di Bob Parsons. Anch’io ho un nome a dominio in via di registrazione, prenotato durante il così detto sunrise period, arco temporale riservato a coloro che vantano diritti prelazione su nomi a dominio in quanto possessori di marchi registrati.

A dire il vero anch’io ho effettuato una pre-registrazione di un nome a dominio (che non rivelo per scaramanzia) ed ancora non se ne hanno notizie. Ho telefonato al Regstrar per avere notizie e mi ha detto che risultavano in via di registrazione 30.000 nomi di cui 8.000 son stati finora processati. La lentezza delle operazioni è dovuto alla procedura seguita da EURid: Si registra un nome a dominio per registrar, il quale, una volta effettuata l’operazione, torna “a fare la fila” in attesa del suo turno. Ma i Registrar sono migliaia e sembra che molti sono fasulli … chissà se avrò il mio dominio !!