Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Re: La maggior parte delle persone non vede Internet come noi

Tra una avventura e l’altra con le chiavette Vodafone riesco di tanto in tanto a buttare un occhio ai miei feed ed ho letto il post dell’amico Nereo sulla nostra diversità – noi siamo diversi perché ci poniamo in maniera diversa rispetto alla rete e perché la utilizziamo in maniera diversa.

Si tutto vero.

Quello che trovo strano è la conclusione con cui apre il post ovvero che è “tragicamente vero”. Son sicuro che volesse utilizzare la parola tragicamente per accentuare (nel caso ci fosse la necessità) questo nostro rapporto diverso rispetto alla persona media e come una maggiore conoscenza potrebbe portare grandi benefici.

Non ci trovo nulla di strano o particolarmente tragico (in quel senso) – ecco perché.

  • Quando ero all’università facevo più ore di lezioni che un metalmeccanico di lavoro in certe giornate – anche 10 ore durante il 4° anno dei miei studi d’ingegneria, a cui si sommavano le ore per sistemare gli appunti la sera dopo cena. Ero diverso dai miei amici che facevano legge o medicina, per loro la domenica era sacra, il sabato quasi libero da impegni di studio. Per me non esisteva festività o fine settimana
  • Ho un amico chirurgo che non vedo da tempo purtroppo. Quando usciamo a cena spesso arriva tardi perché ha operato per tutta la giornata. Si siede e parla della vita e della morte dei pazienti con naturalezza e senza scomporsi mentre mangia una bistecca tra una parola e l’altra a tavola. Nemmeno lui è diverso
  • Tempo addietro ricordo che da noi in TV (prima dei tempi di YouTube) sono stati intervistati numerosi passanti a cui il reporter ha chiesto cosa fosse la POSOLOGIA. Molti non hanno risposto o peggio date delle risposte a dir poco comiche. Eppure tutta sta gente prender regolarmente farmaci secondo la posologia prescritta dal medico.

Tutto questo per dire che trovo normale questa differenza che può sembrare abissale e quasi una limitazione alla diffusione dell’uso della rete.

Non è così.

Abbiamo la patente e guidiamo spensierati senza sapere qual’è il rendimenti termodinamico del motore della propria automobile oppure il calcolo alla tensione limite dell’albero motore … non è così ??

Queste limitazioni non sono un impedimento – ci sono punto e basta e sono quelle che ci distinguono ed accomunano per interessi e necessità.

Dopo il terremoto del 6 Aprile c’è un rapporto speciale tra noi che l’abbiamo vissuto.

Ognuno di noi appartiene ad una Clique.

Tu come la vedi – ha ragione Nereo a dire che è una tragica verità? Io sto sottovalutando uno dei tanti problemi della nostra società contemporanea ?

Fammi sapere sono curioso 🙂

One Reply