Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Quanto dista la camera di commercio dalla mia realtà ?

Vivere in periferia, un po fuori dalla mischia offre i suoi vantaggi in termini di qualità della vita, ma a volte ho la sensazione di vivere fuori dal mondo. O meglio è il pubblico che vive di se stesso e delle cose inutili che fa.

Storia di ordinaria inutilità – i fatti

Ricevo in data 1/12/2007 un avviso di recapito di una raccomandata con avviso di ricevimento – in genere raccomandate non portano nulla di buono.

Ma questa raccomandata si preannunciava diversa dalle solite lettere raccomandate:

  1. Il destinatario era SINTESI SRL, mentre la mia azienda è una SAS
  2. Il recapito dell’avviso è stato fatto presso il mio indirizzo personale – l’azienda non ha sede a quell’indirizzo

Per via delle mie vicissitudini ospedaliere con mio padre (di cui parlerò in seguito) – l’avviso è rimasto lì ad attendere che qualcuno si ricordasse di quella comunicazione – cosa che è successa solo ieri in tarda mattinata.

Era una comunicazione dell’ISFOP.

Sai cos’è l’ISFOP ? E’ una azienda speciale della camera di commercio ((scritto di proposito in minuscolo come per tutti gli altri enti citati nel presente post che non meritano più di tanto)) …

La raccomandata è stata spedita per effettuare una "indagine di mercato per affidamento di progettazione e lo sviluppo di un sito web". L’invito a manifestare l’interesse per l’affidamento del servizio doveva essere presentato entro le ore 13:00 del giorno 5 dicembre u.s. – l’offerta poteva essere inviata anche a mezzo fax.

Questa mattina ho telefonato all’ISFOP alla persona incaricata della gara per chiedere se eravamo ancora in tempo per presentare l’offerta e la risposta è stata lapidaria – no, i termini sono scaduti ed il servizio già affidato. Ho fatto alcune considerazioni all’interlocutore che mi ha liquidato con un "eh mi dispiace ma è andata così e mi ha riappeso il telefono in faccia.

Mi piacerebbe tanto fare nome e cognome della donna (che conosco) che mi ha riservato questo trattamento di rispetto ed affetto, ma non lo faccio semplicemente perchè non so se infrango qualche legge diabolica sulla privacy e sopratutto perché non ho le prove – non registro le telefonate che faccio, forse d’ora in avanti comincio a farlo quando chiamo la pubblica amministrazione.

Le considerazioni:

  • L’ISFOP è una azienda special della camera di commercio la quale, se non erro è quell’ente detentore di tutti i nostri dati aziendali – con me non ne hanno azzeccata una sbagliando ragione sociale, ed indirizzo. Se avessero inviato l’offerta all’indirizzo dell’azienda avremmo sicuramente risposto in tempo utile alla richiesta di offerta
  •  Come scrive nella lettera per la richiesta di preventivo si fa riferimento al D.M. 3.12.2004 per l’affidamento del servizio di progettazione e sviluppo di un proprio sito web: mi domando:
    • era proprio necessario inviare una raccomandata ?
    • non era forse il caso di anticipare a mezzo fax la comunicazione per garantire una maggiore celerità della comunicazione ?
    • non si poteva forse inviare una comunicazione per posta elettronica risparmiando sia la raccomandata che il fax ?

Eppure proprio l’ISFOP nel 2005 mi aveva invitato ad un seminario  per acculturarmi su Internet, per spiegare a me e tanti altri ignoranti nella mia medesima condizione che la posta elettronica è importante per comunicare … non mi credi ? ecco l’invio al seminario ISFOP

Forse in occasione di quel seminario il personale ISFOP non ha seguito i lavori e non conosce l’email

Come dicevano gli antichi da queste parti "porett a nu"

 

3 Replies

  1. Ciao, anch’io possiedo un’azienda agrituristica e molto spesso anche da me fanno errori tra la sede dell’azienda e l’abitazione, diciamo che una volta su 3 c’è un errore o del nome dell’azienda o dell’indirizzo, fortunatamente che io abito in un piccolo paese ed i postini mi conoscono bene e quindi la posta arriva sempre ( o quasi) all’indirizzo giusto, ma non so come avrei fatto a ricevere la posta se la mia piccola azienda fosse stata in gradi città, magari con nomi simili ad altre piccole aziende. Nel tuo caso ritengo che un’email per posta elettronica certificata unito ad un fax (two is meglio che one) sarebbe stata la soluzione migliore ma ormai ..è tardi.
    Ciao