Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Regolamentazione per i Bloggers Americani ?

Sembrerebbe di si a quanto si legge dai giornali ed blog USA. Questo post mi ha dato l’opportunità di vedere cosa sta accadendo.

Così come Google ha fatto la guerra ai link a pagamento la FTC (Federal Trade Comission) ha intenzione di vederci chiaro sulla questione dei bloggers che scrivono di prodotti e servizi in cambio di denaro o “regali” senza dichiaralo.

A prova della loro determinazione c’è questo PDF.

Dunque fanno sul serio.

Quindi non si potranno scrivere post propagandistici senza dare una full disclosure circa il rapporto in essere con il produttore del prodotto (o servizio) . L’intento (almeno a quanto si capisce fin qui) è di equiparare i bloggers a delle aziende che sono online per promuovere i proprio prodotti e servizi e quindi assoggettati alle stesse leggi e regolamentazioni, per cui:

  • Bisogna dichiarare i rapporti in essere con l’azienda
  • Bisogna essere esperti comprovati per poter parlare di un prodotto/servizio
  • Ogni affermazione deve essere circostanziata e provata da fatti inequivocabili

Insomma la fine della pubblicità nell’ombra, che si nasconde al consumatore che, fidandosi delle opinioni libere del web, potrebbe essere influenzato dalle opinioni di parte di bloggers che scrivono per interesse e non per passione.

Ci sono molti dubbi sulla riuscita dell’iniziativa, certo che è una iniziativa da non sottovalutare e che dimostra come la burocrazia è al lavoro dappertutto, non solo in Italia …

Per chi volesse approfondire ancora sotto l’ombrellone c’è quest’articolo di Businessweek.