Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Ulteriori considerazioni Sulla ADSL e la VODAFONE STATION

Vodafone-ADSL.png

Della mia esperienza con la ADSL di Vodafone e della Vodafone Station ho già scritto 2 post – a distanza di 1 mese circa dall’ultimo distacco da TELECOM volevo fare il punto della situazione, vista l’attenzione che i due post precedenti hanno raccolto – evidentemente c’è interesse e forse anche della curiosità su come stanno andando le cose.

Faccio un breve riepilogo.

A casa, dove lavoro spesso avevo il telefono fisso con contratto business TELECOM ed un abbonamento ADSL (storico) TIN.IT – di quelli che non esistono più. Invano avevo chiesto di poter raggruppare i miei servizi e risparmiare qualcosa visto che TELECOM commercializza i contratti simili adesso ma non era possibile migrare i miei servizi – dovevo per forza disdire i contratti e farne dei nuovi. Costretto a rimettere mano a tutta la situazione per non continuare a pagare troppo, ho scelto di provare con il servizio ADSL di Vodafone sottoscritto a Luglio.

Il distacco da TIN.IT si è consumato ad Ottobre mentre per il telefono si è dovuto attendere Dicembre.

Io mi sono trovato in una delle condizioni più sfavorevoli trattandosi di due entità “separate” (telefonia e connettività ADSL). Infatti dapprima l’ADSL è andata giù e siamo rimasti coperti dalla connettività della chiavetta della Vodafone Station che però non è stata molto performante con la linea che cadeva spesso ma, devo dire, faceva fare le cose essenziali in termini di navigazione e posta elettronica.

Siamo rimasti in queste condizioni per circa 3 giorni se non erro – forse qualcosa di più, anche perché, a detta di qualche operatore dei call center avrei dovuto inviare disdetta per iscritto a TIN.IT, non essendo sufficiente la modulistica che avevo sottoscritto a luglio. Ho poi chiesto al mio dealer Vodafone che ha smentito … alla fine non ho capito chi dicesse la verità , ho mandato la disdetta a TIN.IT per sicurezza, evitando ulteriori perdite di tempo al telefono (tanto ogni operatore dice cose diverse da quello che lo precede e da quello che lo segue).

Il secondo evento traumatico è avvenuto ai primi di Dicembre – siamo stati staccati da TELECOM e risultava tutto funzionante su Vodafone ma noi eravamo isolati. Questa situazione è durata 5 giorni. Bisogna dire che oggi l’avere il telefono fisso isolato non è poi la fine del mondo – almeno per me. Cellulare, skype e posta elettronica sono gli strumenti principali di comunicazione.

Quello che da molto fastidio è il fatto che nessuno si occupa di te.

Sono stato un Cliente TELECOM per molti anni e nessuno ha pensato che un messaggio per dire che in quel momento saremmo stati staccati dalla loro rete poteva essere una cosa ben fatta, così come dall’altra parte nessuno (nemmeno un messaggio registrato) ha pensato di darci un messaggio di benvenuto in Vodafone.

Dico io (probabilmente sbagliando) che queste cose sono importanti e, se c’è da pagare qualcosa per avere un minimo di attenzione è bene chiedere quei soldi.

Passata la bufera del trasferimento, il servizio è stabile e performante con un buon rapporto qualità prezzo fino a questo momento.

Ho notato che la 7 Mbit è scesa a 6 Mbit da quando anche il telefono è attivo – forse nei 7 Mbit della connessione ADSL è compresa anche la telefonia VOIP ? Probabilmente si. Tuttavia la connessione è pulita e permette di lavorare tranquillamente, a tal punto che con sto pensando di passare anche la telefonia e connettività dell’ufficio a Vodafone, pur sapendo che ci saranno dei gironi difficili prima che tutto si stabilizzi – vedremo adesso subito dopo le feste.

Resta comunque il fatto che per migrare 1 linea telefonica ed ADSL associata da TELECOM a VODAFONE ci sono voluti 5 mesi.

Un tempo biblico.

L’altra problematica è quella dell’assistenza tecnica: ci sono tanti bravi ragazzi a cui hanno atto dei corsi e che seguono delle “procedure” per la risoluzione dei problemi ma che non conoscono i problemi e la loro soluzione. Questo rende difficile identificare e risolvere i problemi dell’utente finale: Il call center deve avere personale che riesce a capire i problemi intuendoli dalle descrizioni dei Clienti che spessissimo non sono degli esperti e possono solo dire che “non funziona”.

Ho avuto dei problemi che sono stati risolti solo grazie alle mie conoscenze e capacità di relazionarmi con gli addetti con cui ho parlato.

Quindi per quel che mi riguarda tutto bene quel che finisce bene (ed è finito bene) con la ADSL di Vodafone e la Vodafone STATION.

Resta però un mistero non risolto.

Esiste una condizione e confiurazione software del mio Mac che manda in crash la Vodafone Station: Succede sistematicamente ogni volta che apro il Google Reader dal mio browser Preferito Flock 2.0 – cade la connessione facendomi navigare solo alcuni siti – sarebbe interessante capire se succede la stessa cosa anche ad altri – lascia pure un commento qui se si verifica qualcosa di strano o fammi sapere come hai risolto. Al momento il Google Reader lo apro con Safari ed il problema non si presenta – le stranezze del software e dell’Hardware …