Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Blogs e blogging per alberghi ed Hotels: il web 2.0 per il turismo

Per la seconda volta in 10 giorni mi trovo in Toscana ed è il secondo incontro che faccio con Clienti che si occupano di alberghi e di promozione territoriale.

Per gli hotels la visibilità nei motori di ricerca è di fondamentale importanza. Le nuove metodologie del Social Media Management sono importanti e per questo le sto spingendo ad ogni occasione e lo farò anche domani.

Si parlerà del web 2.0 per spiegare cosa c’è dietro il buzzz della rete, per implementare un modello sostenibile di utilizzo del social media per gli alberghi.

Le mie analisi e monitoraggi offriranno spunti interessanti da cui partire per poter sviluppare una rinnovata strategia di visibilità nei motori di ricerca per gli hotels.

Molto spesso, i siti degli alberghi sono uguali tra di loro:

  • chi siamo
  • dove siamo
  • quanti ne siamo
  • da dove veniamo
  • quanto costiamo

attivare un canale nuovo di comunicazione, ma sopratutto di conversazione, darà lo spunto per parlare con i Clienti.

La rete ha portato la disintermediazione e con essa un rapido allineamento dei prezzi: Parlando con albergatori della mia città ho scoperto che nel giro di pochi minuti è possibile vedere riduzioni dei prezzi delle camere del 10-15%% in particolari periodi.

Le camere d’albergo stanno diventando delle commodity.

L’unico modo per spezzare la spirale della caduta dei prezzi è la differenziazione e segmentazione del mercato. In questo il web 2.0 può essere di grande aiuto.

Questa trasformazione è costosa da implementare e manutenere.

Un sistema web con blog e che introduce il social media richiede lavoro editoriale di qualità che sia capace di raccogliere dati del territorio, integrarli con quelli dell’albergo, per comunicarlo agli utenti web.

Per gli alberghi che sono abituati a pubblicare le variazioni del listino prezzi una volta l’anno è un grande cambiamento: Per molti alberghi il sito è una vetrina espositiva e non uno strumento di comunicazione.

Questo atteggiamento dovrà cambiare – domani darò il mio contributo al cambiamento.

One Reply