Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Bounce Rate: Ottimizzare il web per incrementare l’efficienza

Quando telefona un Cliente per esprimere la propria soddisfazione non puoi essere che soddisfatto. Oggi ho ricevuto una di quelle telefonate che danno un senso concreto a quello che fai e la forza di continuare anche per quelli che tante soddisfazioni poi non ne danno.

Mentre si parlava con il Cliente mi sono collegato alle loro statistiche di accesso al sito per verificare il tasso di abbandono detto bounce rate. Misura il numero di utenti che, collegandosi al sito, lo abbandonano entro i primi 30 secondi (o meno). Quindi un parametro molto importante per misurare il rendimento del sito.

Quando c’è un aumento delle visite (come in questo caso) bisogna vedere quanto di quel traffico resta nel sito una volta arrivati dai motori di ricerca.

Ho notato che il bounce rate era salito a livelli esagerati e questo ha scaturito una discussione lunga ed articolata già affrontata varie volte negli ultimi 3 anni.

Il problema dell’elevato tasso di abbandono l’ho sollevato spesso in passato facendo notare quanto lavoro (e denaro) si dovesse spendere per generare nuovo traffico per poi perderlo.

Per me dovremmo intervenire sul design, in particolare sulla home page perché la comunicazione andrebbe rivista. Loro sono sempre stati convinti che è tutto OK così e così è rimasto.

Dopo la teleconference di oggi penso che passeremo ad una nuova fase esplorativa in cui (finalmente) mettiamo in discussione alcuni dogmi.

Nella grande impresa sono di casa studi e test per verificare funzionalità e comunicazione di un sito, cosa che nella piccola e media impresa è del tutto assente.

Una prova “casereccia” si può fare per avere una valutazione del proprio sito facendo alcune considerazioni con l’aiuto di amici o conoscenti che non conoscono il sito e che sono dei potenziali utenti. Ecco una matrice di parametri a cui puoi fare riferimento per valutare il funzionamento:

  • Utilità
    I contenuti sono rilevanti e interessanti ?
    Qual’è la velocità di caricamento delle pagine ?
    Durante la navigazione si sono incontrati problemi ?
  • Usabilità
    I contenuti sono accessibili con facilità ?
    L’impostazione del sito favorisce la consultazione del sito ?
    Gli utenti si trovano a loro agio nel consultarlo ?
  • Desiderabilità
    Forse è l’elemento più interessante ed al tempo stesso difficile da decifrare: Suscitare emozioni per entrare in sintonia con l’utente. Parlare al cuore delle persone, catalizzare la nascita di un rapporto per esaltare il desiderio ed andare oltre la logica e la razionalità.

Sono alcuni elementi, degli spunti da utilizzare per analizzare con spirito critico il proprio operato.

Anche piccoli esercizi come questo possono portare risultati notevoli.

Generare traffico dai motori di ricerca per vederlo abbandonare il sito è come innaffiare le piante con il sangue.