Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Dimensione psicologica e sociale della rete

Gianandrea Giacoma e Davide Casali

autori del paper "elementi teorici per la progettazione di social networks

La presentazione ha individuato le tipologie di comportamento degli utenti.

Social Network ? Social Graph Beacon ?

Psicologia Sociale ?

  • Milgram (autorità)
  • Tajfel
  • Moscovici
  • I sei gradi di separazione (una persona è separata da qualunque altra sulla terra da 6 persone secondo una catena di conoscenza) – Stanley Milgram (via posta, 1967)
  • Duncan watts (via Email 2003)

Gruppi minimali

  • associando a caso una etichetta A o B a delle persone automaticamente si genera un sentimento di appartenenza ad uno dei due gruppi
  • tajfel (1971)

Motivazione

  • istinti
  • autorealizzazione
  • motivazione intrinseca o estrinseca
  • meta e processo come meta

La spinta a raggiungere una meta che determina un comportamento. Desideri e fattori che portano a categorizzare i comportamenti sono "bassi" (istinti) – chi lavora con Internet non è abituato a lavorare con questi fattori (umani).

Come muoversi

  • step by step
  • sensibilità ai segni deboli
  • incertezza ed imprevedibilità

Non bisogna re-inventare la ruota i social network sono dei modelli già codificati e le persone hanno comportamenti del tutto analoghi a quelli off-line

I social network sono sistemi super complessi

Dimenticare logiche top-down – con questi sistemi si naviga a vista.

Un network può essere un esperimento psico-sociale – fino a che punto si puà inserire in una logica deterministica ?

Sistemi complessi sono governati da segnali deboli da cui l’esigenza di avere una sensibilità ai segnali deboli – la natura è piena di discontinuità e non è un sistema lineare (biforcazioni) – bisogna fare i conti con l’incertezza e l’imprevedibilità e c’è una difficoltà ad accettare la difficoltà della complessità del sistema network: in pratica non si aveva previsto l’attività che scaturisce dal sistema …

Bisogni fondamentali

  • bisogni della persona soddisfatti in modo esplicito
  • le funzionalità creano nuove possibilità
  • bilanciamento tra le parti di progettazione delle funzionalità autonome e di quelle socialmente potenziate

E’ facile innescare un network – difficile tenerlo in vita e farlo evolvere

Si creano delle culture di interazione – nuove prassi ch eportano nuovi bisogni ceh non possono essere previsti a priori

Come capire se sta funzionando un network ? Captare i nuovi bisogni all’interno del network.

 Flusso di attività giornaliero

  • varie attività competono per essere eseguite durante la giornata – il tempo è limitato le attività no.
  • fattori di priorità – leggerezza motivazione, lcalità, efficacia
  • rispetto

Pulsioni aggreganti

  • motivazioni di natura inconscia e reattiva
  • effetto virale e la crescita esponenziale nasce qui
  • competizione, curiosità, appartenenza, narcisismo

Gruppi sociali

  • uomo è animale sociale
  • group centered design
  • progettazione delle interazioni

Approfondimenti: http://wiki.bzaar.net/Docs