Consulente Web Marketing e Consulenza Motori di Ricerca

Web Marketing & Search Engine Consultant

Strategie operative per convertire il brand

La conversione del brand ed i nuovi influenti della rete

Alessandro Banchelli

Identitycoach.com

Si apre il secondo giorno di lavori al Convegno GT con la presentazione sulle strategie operative per convertire con il brand.

Investire con aumentare le conversioni che derivano dal brand – il valore di un campo semantico è direttamente proporzionale al valore delle persone che lo hanno sposato.

Ci si trova a lavorare con un progetto con più persone – molte interfacce ogni persona con diverse motivazioni – non andrà avanti se non c’è condivisione di intenti e di idee – diventare una causa in cui credere.

Per il Search Marketing occorre un buon organizzatore.

Creare una causa non un business – non devi essere bravo ma unico – essere percepiti unici dal Cliente.

Strategia Semantica

  • target
  • offerta
  • argomentazioni
  • impressione finale da lasciare al consumatore

Racconta la storia

  • promessa
  • prova
  • concetto che deve passare

Un brand deve essere raccontato – raccontare una storia e far passare un concetto.

Estrai il vocabolario e stabilisci un confine – estrarre le parole chiave e sviluppa una storia per far percepire il perché, ed il come, il dove, il quando.

Il Cliente sceglie un brand se lo nota – strategia emozionale – sceglie un brand se lo nota.

Efficienza di un campo semantico = quanto tempo il lettore ha prestato attenzione – quanto intensamente ha prestato attenzione: la comunicazione deve essere intensa.

Le parole azione:

  • nuovo
  • oggi
  • gratis
  • ultimi
  • unico
  • sconto
  • risparmio
  • garanzia
  • offerta speciale
  • finalmente
  • subito

Fare brand con i video – aumenta il tempo speso nel sito. Usa immagini semplice e facili da decodificare. Ogni 30 secondi non mettere più di due parole al secondo. Bisogna lavorare sui metadata – puoi misurare con tubemogul le performance dei tuoi video.

Si può fare branding con le mappe – keyword advertising su Google Maps. Aumenta il numero di conversioni da brand: come se l’utente non converte dalle mappe ma aumenta la percezione del brand e poi fa la ricerca del nome su Google – conversioni da brand.

Un Cliente insoddisfatto parla male di noi a 7 persone

Un Cliente soddisfatto non parla di noi con nessuno … [NOTA di SANTE: Beh non sono proprio convinto di questo – esistono gli evangelisti …]

Il Passaparola – Word Of Mouth

Luca Conti – pandemia.info

Luca parte proprio con gli evangelisti

  • da pari a pari
  • trasmissione spontanea
  • contenuto virale
  • consiglio da amico
  • immersi nella quotidianità

Buzz Marketing Online

  • influenti della rete
  • amplificazione del messaggio
  • riduzione curva early adopter
  • credibilità del messaggio (pari a pari)
  • etica e trasparenza (disclosure)

Buzz marketing è trasparente (diverso da under cover marketing di cui Luca ha fatto vedere un video).

Il valore della campagna Buzz è l’amplificazione naturale attraverso passaparola.

La credibilità dei media in Italia è in ascesa (blog) e discesa (media tradizionali).  Il 27% ha fiducia nei blog.

Forza – Debolezza

  • Sociale >> conversione
  • low cost >> integrato
  • virale >> creativo
  • spontaneo >>motivazione
  • etico >> disclosure

Opportunità – minacce

  • SEO implicito
  • traffico cnalizzato
  • brand awareness
  • riduzione della curva early adopter
  • feedback / focus group
  • fidelizzazione / evangelist

Errori da evitare

  • comunicazione non personale
  • conoscenza superficiale del target
  • relazione sporadica
  • giornalisti di serie B
  • nascondere informazioni

Quali aziende per il buzz ?

  • prodotti di qualità
  • apertura verso il consumatore
  • trasparenza nei processi
  • business to consumer

Esempi di successo

  • BIC – largo consumo
  • france – 24 media
  • chanel – luxury
  • renault – automotive
  • LG – elettronica